News & eventi

I REDS SUPERLATIVI ALLA CAPOLIVERI LEGEND

dal grande

Stefano Dal Grande è 14° alla prova di Coppa del Mondo Marathon svoltasi all’Elba. Bonelli 19° e Pavarin 29°. Tutti e 3 nei top30!

A Capoliveri, nel lato Sud-Est dell’Isola d’Elba, si è svolta la 6^ prova delle UCI Marathon Series, la coppa del mondo delle gare Marathon. Il nostro Team era presente con i 3 specialisti Dal Grande, Bonelli e Pavarin con il giovane Emanuele Tonoli impegnato nel percorso Classic da 40km.

Il giorno precedente si è svolta una kermesse cittadina dove, a batteria di 4, gli atleti si sfidavano nei vicoli della splendida Capoliveri. Il nostro passista veloce Marcello Pavarin si è piazzato al 5° posto vincendo la finale B. Peccato che per un soffio non sia riuscito a conquistare la finale A dove avrebbe potuto giocarsi la vittoria.

L’indomani appuntamento clou con la Capoliveri Legend che presenta un percorso di 78km con 2900m di dislivello, veramente impegnativo visti i continui saliscendi ma con un panorama che ha tenuto a bocca aperta tutti i partecipanti. Bottecchia superlativa con tutti e 3 gli atleti nei primi 30 in una prova di World Cup! Stefano Dal Grande conferma il suo grandissimo stato di forma e si prospetta come uno degli atleti da temere per le prossime gare: per tutta la gara si trova nel gruppetto degli inseguitori a ridossi dei primi 6, occupato da nomi di fama mondiale. Dal Grande non cala nel finale e chiude con un 14° posto fantastico.

Anche Efrem Bonelli è della partita, peccato che si trovi spesso ad inseguire in solitaria non riuscendo a trovare un gruppo con un ritmo consono. Per buona parte della gara riesce a tenere il gruppo degli inseguitori in cui fa parte anche Stefano ma poi nel finale è costretto a continuare con il suo ritmo e chiude con un ottimo 19° posto, complice anche una foratura risolta comunque con tempismo dallo staff Bottecchia in area tecnica.

Marcello Pavarin è 29°: prestazione buona che conferma il crescente stato di forma di Marcello. Presente anche il giovane Tonoli impegnato nel percorso più corto (Classic da 40km): anche la sua prestazione è ottima, fino a 3/4 di gara occupa la 5^ posizione (e 1^ di categoria) ma una disattenzione ad un bivio lo porta a sbagliare percorso ed è costretto al ritiro causa taglio di percorso. Veramente un peccato ma l’importante è che la sua condizione e le sue prestazioni siano sempre in crescendo, segno che il ragazzo sta migliorando sia tecnicamente che fisicamente