News & eventi

Area Zero D’Amico da applausi sulle strade tricolori

Ancona (AN), 28 giugno 2014 – Molto buona la prova che Area Zero D’Amico ha fornito oggi ai Campionati Italiani andati in scena in Trentino, sulle strade della Val di Non e della Val di Sole. A conquistare la maglia tricolore sul traguardo di Fondo è stato Vincenzo Nibali (Astana) su Davide Formolo (Cannondale) e Matteo Rabottini (Yellow Fluo) ma tra le formazioni continental al via, anche oggi Area Zero D’Amico ha saputo ritagliarsi un ruolo da vera protagonista.
“Per otto dei nostri 10 corridori al via si trattava della prima esperienza ai campionati assoluti, in una gara dal chilometraggio superiore ai 200 km, su un percorso impegnativo e con una campo partenti di altissimo livello, con corridori dei Pro Team che la prossima settimana saranno al via del Tour de France. L’obiettivo era di essere protagonisti, in particolare nella prima parte di gara. Volevamo esserci nella fuga giusta e ci siamo riusciti con Silvio Giorni, facendo una gara tutt’altro che anonima.” 

“Sono molto soddisfatto della mia prestazione odierna” dice Silvio Giorni classe 1992, toscano di Sinalunga. “Era la mia prima volta su una distanza così impegnativa e non sapevo quali fossero davvero i miei limiti. Con la squadra avevamo deciso di provare a entrare nella fuga giusta. Prima ci ha provato Chinello, poi Ciavatta e al terzo tentativo, dopo circa 10 km ci ho provato io ed è stata l’azione giusta. Siamo usciti in 7 corridori, abbiamo preso un buon margine sul gruppo. Sapevamo che sarebbe stato difficile arrivare fino al traguardo ma siamo rimasti al comando per quasi 150 km. Stavo bene e così ho dato il massimo per vincere i traguardi volanti lungo il percorso. Ne ho vinti tre e fatto un secondo posto conquistando così questa classifica che premia il mio lavoro e quello di tutta la squadra.”