News & eventi

CHE BELLA ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC AL TOTA: CATTANEO TERZO, MASNADA QUARTO

Cattaneo_Tota

Bella tappa e bella Androni Giocattoli Sidermec al Tour of the Alps. Dall’Austria all’Italia con la Reith im Alpbachtal-Schenna/Scena di 178 chilometri, la corsa ha proposto la scalata al monte Giovo a oltre duemila metri di quota e l’insidiosissimo arrivo dopo un toboga finale e pendenze di rilievo negli ultimi cinquecento metri. E se la sono cavata ancora una volta bene i campioni d’Italia con Mattia Cattaneo terzo a 17” dal vincitore Sivakov (Sky), che ha anticipato Hirt (Astana). Subito dietro, quarto di giornata, Fausto Masnada a 22”. Poco dietro i big della corsa, con Majka, Nibali e Bilbao.
Dopo lo scollamento del Giovo erano ben tre gli Androni Giocattoli Sidermec nel gruppetto di testa: oltre a Cattaneo e Masnada, che negli ultimi chilometri hanno provato ad uscire per riacciuffare i due davanti scattati poco prima, c’era anche il colombiano Miguel Florez, poi tredicesimo all’arrivo a 1’06”.

In classifica generale, a tre tappe dalla conclusione, Mattia Cattaneo è terzo a 23” dal leader Sivakov. Appena fuori dalla top ten Florez e Masnada, leggermente attardato da un guaio meccanico. Nella tappa d’apertura è stata invece una caduta a mettere fuori gioco Daniel Munoz. Per il giovane colombiano dell’Androni Giocattoli Sidermec il TotA si è concluso subito all’avvio. Gli esami radiografici nel vicino ospedale austriaco di Kufstein, cui si è sottoposto il corridore, accompagnato dal medico del team Andrea Giorgi, hanno evidenziato la frattura della clavicola sinistra.

Sulla tappa di oggi, intanto, arriva il commento del team manager dei campioni d’Italia Gianni Savio: «Complimenti ai ragazzi che hanno interpretato perfettamente la corsa. I risultati ottenuti sono importanti sia per il Tour of the Alps, sia in funzione del Giro d’Italia, obiettivo principale della nostra stagione». Il TotA proporrà la sua terza tappa tutta in territorio italiano da Salurn/Salorno a Baselga di Pinè per 106 chilometri.