News & eventi

AREA ZERO-D’AMICO-BOTTECCHIA UPDATE DAL TOUR OF CROATIA

23 aprile 2015 – “Le prime due tappe sono state molto impegnative. Sia ieri che oggi il gruppo è andato a medie molto elevate senza lasciare spazio alle fughe” spiega il DS Massimo Codol. “La prima tappa a Split, vinta dallo sloveno Grega Bole (CCC Polsat), alla nostra squadra è servita soprattutto per prendere le misure alla corsa e agli avversari. Qui in Croazia il livello in gruppo è molto elevato e ci confrontiamo con tutte le migliori squadre continental del panorama internazionale. Nel finale c’è stata una caduta che ha coinvolto molti corridori, tra cui il nostro Silvio Giorni fortunatamente senza nessuna conseguenza per lui. Oggi invece, nella seconda frazione, abbiamo cercato di correre davanti per provare a fare la volata sempre con Silvio Giorni, che è il nostro uomo veloce, e sul traguardo di Zadar, nello sprint di gruppo vinto dallo sloveno Marko Kump (Adria Mobil), Silvio ha chiuso in sesta posizione centrando un buon piazzamento nella Top10. Purtroppo nel circuito finale anche oggi c’è stata una caduta ed è rimasto coinvolto il nostro Eduardo Estrada che ha riportato diverse escoriazioni, speriamo non sia niente di grave e che Estrada, che ricordiamo fa il suo debutto con Area Zero qui in Croazia, domani possa ripartire regolarmente.

Domani ci sarà la tappa più lunga di quasi 230 km, un bel test per i nostri ragazzi molti dei quali alla prima esperienza in una corsa a tappe” continua il DS Codol. “L’obiettivo da qui alla conclusione di Zagabria è quello di provare a metterci in evidenza, nelle volate cercheremo di dire la nostra e se ci sarà l’occasione nelle prossime tappe proveremo a entrare in una fuga buona. Indipendentemente dal risultato una corsa di elevato spessore tecnico come si sta rivelando questo Tour of Croata servirà sicuramente ai nostri giovani, in particolare ai neoprofessionisti, per crescere e fare esperienza in ambito internazionale.

Silvio Giorni: “Mi sento bene, sono arrivato qui in Croazia con una buona condizione e sia ieri che oggi ho corso per fare la volata. Non è facile, nel finale tutti vogliono stare davanti e spesso le strade sono strette e ci sono curve pericolose. Nella prima tappa purtroppo nell’ultimo km sono caduto, fortunatamente senza gravi conseguenze, oggi invece è andata meglio e sono riuscito a stare davanti e ho potuto disputare lo sprint. Nei prossimi giorni cercherò di migliorare ancora.”

Le prossime tappe
24/04 3a NP Plitvice – Ucka (230 km)
25/04 4a Pula – Umag (155 km)
26/04 5a Sv.Marko – Zagreb (177.5 km)
Info: http://www.tourofcroatia.com/

Segui il Tour of Croatia in TV!